Insalata con radicchio tardivo, arance e noci

insalata con radicchio

L’insalata con radicchio tardivo, arance e noci è la mia risposta a tutti quelli che considerano l’insalata triste, noiosa, priva di gusto, messaggera di obiettivi futuri che si avvicinano inesorabili (ad esempio la prova costume!).
L’insalata verde, da sola, fa davvero una tristezza infinita. Inutile raccontarsi che è leggera e fonte di fibre e sali minerali: non basta a cancellare la delusione che abbiamo negli occhi quando scopriamo che sarà la portata principale (e unica) del nostro pranzo o della nostra cena.

A tutte queste giuste lamentele e obiezioni io rispondo con un’alternativa fatta con prodotti di stagione, un’insalata con radicchio tardivo, arance e noci per mettere insieme gusto e leggerezza. Radicchio tardivo e arance di Sicilia, due prodotti rigorosamente italiani e che sono il regalo dell’inverno, con un accento croccante dato dalle noci. Se poi uniamo tutti i gusti con un filo di olio extra vergine italiano, qualche goccia di aceto balsamico, sale e pepe, l’insalata è servita.

insalata con radicchio

L’insalata con radicchio tardivo, arance e noci è anche un’idea per chi pranza fuori casa (come anche l’insalata con mele e parmigiano) o un contorno a un piatto di formaggi.

Fatemi sapere se avete provato l’insalata con radicchio tardivo, arance e noci e se vi è piaciuta… Se vi va, scattate una foto e condividetela su  Instagram, su  Facebook o con un  cinguettio su Twitter usando l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post

Insalata mele, mandorle e Parmigiano

insalata-mele-mandorle-parmigiano

Quando ho pubblicato la ricetta della mia torta di mele avevo accennato a un’insalata con mele, mandorle e Parmigiano Reggiano.

Di recente ho letto un articolo su Huffingtonpost.it in cui si diceva che ogni giorno 12 milioni di italiani pranzano fuori casa. Il 33 per cento ha la fortuna di avere una mensa, il 14 per cento va al ristorante, un altro 14 per cento va al bar e il “restante” 35 per cento si porta il pasto da casa.

Proprio quel 35 per cento che si porta il pasto da casa ha attirato la mia attenzione.
Quante volte vi è capitato di pranzare con gli avanzi della cena del giorno prima? O di dovervi accontentare della classica scatoletta di tonno con del pane?
Si tratta di soluzioni pratiche ma, alla lunga, poco sostenibili, perché non si può mangiare sempre gli avanzi del giorno prima: non fa bene al corpo, ma nemmeno allo spirito.

Che ne dite allora di un’insalata con le mele?

Così mi è venuta l’idea di creare un’insalata fresca e croccante per rendere più piacevole la pausa pranzo che vi aiuterà anche a non avere troppa fame arrivati a metà pomeriggio; può anche essere un contorno a una cena che ha come protagonisti formaggi e affettati.
Per prepararla ho usato degli ingredienti che la maggior parte di noi ha in casa o che comunque è facile trovare in qualunque supermercato.

Nella ricetta ho usato il radicchio variegato di Castelfranco, ma va benissimo anche la classica lattuga. Aggiungete mezza mela tagliata a pezzetti, qualche mandorla tostata in padella (o 5/6 noci) e dei pezzi di Parmigiano Reggiano. Condite a piacere, anche se vi consiglio un bel cucchiaio di aceto balsamico per unire tutti i sapori.
Non scordatevi un pacchetto di cracker in modo da avere un pranzo veramente completo e nutriente.

Fatemi sapere se avete provato la mia insalata con mele, mandorle e Parmigiano Reggiano e se vi è piaciuta… Se vi va, scattate una foto e condividetela su Instagram o su Facebook con l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Inoltre scrivetemi nei commenti le ricette delle vostre insalate preferite.

Buon appetito! 🙂

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post