Tortine agli asparagi

tortine agli asparagi

E anche oggi ancora asparagi, ma stavolta tortine agli asparagi, gusci di pasta sfoglia ripieni di crema alla ricotta. Eh sì, perché finché gli asparagi sono di stagione, meglio approfittare di tutte le loro proprietà.

Tortine agli asparagi come antipasto, ma anche come secondo vegetariano

In questa versione le tortine le propongo come antipasto perché, secondo me, sono perfette come finger food per una cena in terrazza o in giardino (per tutti quei fortunati che li hanno), ma anche seduti a tavola.
E che antipasto sarebbe senza un bel bicchiere di bollicine?

In alternativa possono diventare anche un secondo piatto, perfetto se tra i vostri invitati c’è qualche vegetariano.

Fatemi sapere se avete preparato le tortine agli asparagi… Se vi va, scattate una foto e condividetela sui social usando l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 🙂

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post

Pasqua e Pasquetta: le uova ripiene

uova ripiene

Le regine della Pasqua sono sicuramente le uova, declinate in mille varianti, soprattutto di cioccolata. Io ho invece pensato alla versione salata, le uova ripiene, quelle che mia nonna preparava tutto l’anno, tranne che a Pasqua. 😀

Come riutilizzare le uova di cioccolato avanzate sarà il tema di uno dei miei prossimi articoli. 😉

Ma parliamo adesso delle uova ripiene

Le uova ripiene sono un’ottima idea come antipasto per il pranzo di Pasqua o per il pic nic di Pasquetta con gli amici. Sono mono porzione e quindi perfette come finger food e hanno la grandezza giusta per essere afferrate con due dita (l’inglese finger food appunto suona decisamente meglio!) e mangiate in un solo boccone, mentre si è seduti su un prato e si respira l’aria profumata di rinascita e di primavera.

Tutto questo nella speranza che il giorno di Pasquetta non piova e ci sia il sole…

Ultimo, ma non ultimo, sono facilissime da preparare e basteranno pochi ingredienti per arricchirle e renderle ancora più stuzzicanti.

Fatemi sapere se avete preparato le uova ripiene e se vi sono piaciute… Se vi va, scattate una foto e condividetela su  Instagram, su  Facebook o con un  cinguettio su Twitter usando l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post

Morbida e soffice come un cuscino: la focaccia alle cipolle

focaccia alle cipolle

Con la focaccia alle cipolle vorrei cominciare una serie di ricette dedicate agli impasti, non come esperta, ma perché impastare rilassa e rasserena. Per una come me, perennemente agitata, è un toccasana per ristabilire l’equilibrio e mettere ordine nella mia testa sempre in movimento.

Se trovate il tempo di sporcarvi le mani di farina significa che vi siete ritagliati del tempo per voi stessi e per i vostri cari. E mentre vi rilassate impastando, potrete mettere in tavola pane, dolci e altri lievitati fatti in casa fatti con amore e senza l’aggiunta di prodotti industriali.

Se decideste invece di impastare qualcosa di dolce, come della pasta frolla per una crostata, vi troverete con delle mani morbide e profumate, un rimedio fantastico in queste giornate fredde di fine inverno.

Fatemi sapere se avete preparato la focaccia alle cipolle e se vi è piaciuta… Se vi va, scattate una foto e condividetela su  Instagram, su  Facebook o con un  cinguettio su Twitter usando l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post

Per Carnevale frittelle con mele, pinoli e uvetta

frittelle

Le frittelle affondano le loro radici già nell’Antica Roma, ma oggi vengono preparate e mangiate in molti paesi del mondo. Vennero nominate anche dolce nazionale della Serenissima Repubblica di Venezia e oggi continuano ad essere uno dei dolci più famosi (e buoni) in tutto il territorio veneto.

In Italia le frittelle (o fritole) raggiungono il massimo della loro popolarità in Veneto, soprattutto in provincia di Venezia. Grazie infatti al Carnevale di Venezia, sono il dolce ufficiale che maschere e turisti mangiano mentre passeggiano per le calli veneziane durante i festeggiamenti del Carnevale.

Le frittelle, come suggerisce il loro nome, sono un dolce fritto che di base non è molto zuccherato. La dolcezza viene solitamente data dal ripieno.
Possono essere piccole o grandi, vuote o ripiene. Le frittelle ripiene oggi si trovano in mille versioni diverse (anche con frutta, cioccolata o crema al gianduia) ma quelle che non si scordano mai e fanno sempre bella mostra di sè nei banchi delle pasticcerie sono quelle con crema o zabaione.


Le mie frittelle preferite

Le mie preferite sono quelle vuote, arricchite con pezzetti di mela, pinoli e uvetta ammollata nel rum. Per dare un tocco in più bisogna rotolarle nello zucchero semolato appena tirate fuori dalla friggitrice. Le frittelle a questo punto saranno ancora in grado di far aderire lo zucchero dando un tocco croccante e aggiungendo un pizzico di dolcezza che mancava.

Fatemi sapere se avete provato le frittelle con mele, pinoli e uvetta e se vi sono piaciute… Se vi va, scattate una foto e condividetela su  Instagram, su  Facebook o con un  cinguettio su Twitter usando l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post

Bignè salati ripieni di crema al prosciutto

bignè salati

I bignè salati sono degli scrigni di pasta choux che possiamo riempire con quello che preferiamo. Sono ottimi con il pesce (come il tonno e il salmone), ma sono buoni anche con una crema a base di verdura o, come nel mio caso, prosciutto cotto.

Hanno un aspetto leggermente vintage, ma non stancano mai.
I bignè salati sono facili da prendere dal vassoio e sono della dimensione giusta per essere mangiati in un sol boccone. Hanno un guscio croccante e, dopo averli addentati, scoprirete quello che contengono: una delicata crema al prosciutto.

Insomma, un bignè tira l’altro!

Questi bignè salati sono perfetti come finger food da aperitivo, magari da accompagnare a stick di polenta fritta e pezzi di zucca al forno.

Fatemi sapere se avete provato i bignè salati ripieni di crema al prosciutto e se vi sono piaciuti… Se vi va, scattate una foto e condividetela su Instagram o su Facebook con l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Clicca per leggere la ricetta o il resto del post