La mia torta di mele con farina di mandorle, amaretti e cannella

torta di mele

Oggi parliamo di mele e soprattutto di torta di mele. È un dolce che può essere declinato in mille modi. Si trasforma senza difficoltà da dolce da colazione a lussurioso dessert accompagnato da gelato alla vaniglia e crema al caramello.

Le mele e la torta di mele nell’immaginario comune

Fin dalle origini le mele sono state protagoniste di storie e leggende.
La prima in assoluto è la mela che Adamo ed Eva mangiarono nel giardino dell’Eden, ottenendo la dannazione eterna per tutti gli uomini. Anche nella fiaba di Biancaneve la mela ha una connotazione negativa: è avvelenata e fa cadere Biancaneve in un sonno profondo dopo un solo morso.

Negli anni però la mela è stata usata anche con connotazioni decisamente positive.
Un esempio su tutti è la mela di Apple, in mostra sul retro di tutti i dispositivi creati da Steve Jobs e successore. La mela viene usata anche per trasmettere salute e benessere: chi non si ricorda la pubblicità e il marchio Mentadent con la sua mela verde e lucidissima?

“Una mela al giorno toglie il medico di torno!” mantra di una mia prozia che visse oltre 90 anni.

La torta di mele, negli anni, ha acquisito connotazioni piuttosto discutibili. Chi non si ricorda e non ha visto almeno uno spezzone del film American Pie e vari sequel?

Le mele e i loro usi in cucina, ma soprattutto la torta di mele

Le mele vengono usate in cucina da sempre e hanno molteplici usi.
Da prodotto tipico del Trentino Alto-Adige alla tradizione friulana, dove vengono usate per cuocere la carne di maiale, per far sì che non si secchi. C’è anche chi le usa come addensante naturale per salse e marmellate, grazie al loro alto contenuto di pectina. Un altro impiego è per insaporire le insalate, con mandorle o noci e scaglie di parmigiano.
Sono anche un ottimo spezza fame pomeridiano, fresco e facilmente digeribile.

Io amo le mele sia crude sia cotte. Chiaro, la versione che preferisco è sicuramente la torta di mele… Magari con farina di mandorleamaretti e cannella.

Esistono tuttavia numerose versioni di torta di mele. Scrivetemi nei commenti la vostra ricetta.

Se anche voi siete degli amanti dei dolci, date una sbirciatina anche alle mie crostatine lamponi e cioccolata.  😉

Fatemi sapere se avete provato la mia torta di mele e se vi è piaciuta… Se vi va, scattate una foto e condividetela su Instagram o su Facebook con l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Stampa

Torta di mele con farina di mandorle, amaretti e cannella

Ingredienti

Dosi per una tortiera da 22-24 cm

  • 125 g di farina tipo 1
  • 125 g di farina di mandorle
  • 125 g di burro morbido
  • 130 g di zucchero semolato
  • 130 ml di latte fresco alta qualità
  • 15 g di estratto di vaniglia
  • 5/6 amaretti
  • 4 mele tipo Golden Delicious
  • 3 uova
  • 2/3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Succo di mezzo limone
  • Cannella in polvere q.b.

Istruzioni

Preparate le mele:

  1. Sbucciate le mele e tagliatene tre a fettine e una a cubetti

  2. Condite, in recipienti separati, le mele a fettine con il succo di limone, lo zucchero di canna e la cannellaa, mentre quelle a cubetti solo con il limone

  3. Lasciate riposare in frigorifero le mele, mentre preparate l'impasto.

Passate all'impasto:

  1. Setacciate e mescolate le farine, il lievito e un pizzico di sale

  2. Con uno sbattitore elettrico (o con la planetaria) mescolate il burro morbido (quasi a pomata), le uova e lo zucchero, aggiungendo alla fine l'estratto di vanigliab

  3. Quando avrete ottenuto un composto liscio ed omogeneo, aggiungete il mix di farine, lievito e sale alternandolo con il latte. Mescolate fino al completo assorbimento delle farine

  4. Aggiungete a questo punto la mela a cubetti aiutandovi con un cucchiaio di legno

  5. Preriscaldate il forno a 180°C con la funzione ventilato.

Prendete una tortiera da 22-24 cm:

  1. Imburrate e infarinate la tortierac e versateci dentro l'impasto, livellando con il dorso di un cucchiaio

  2. Disponete le fettine di mela a raggiera sopra la torta (tenete da parte il succo che si sarà formato), sbriciolateci sopra con le mani gli amaretti, spargete un cucchiaio di zucchero di canna e ancora un po' di cannella a piacere

  3. Bagnate la superficie della torta con qualche cucchiaio di succo formatosi durante la macerazione delle mele

  4. Infornate la torta per circa 50-60'

  5. Trascorso il tempo, inserite uno stecchino al centro della torta (in gergo si chiama prova stecchino)d. La torta di mele potrà essere sfornata quando lo stecchino sarà asciuttoe.

Note

  1. Secondo me non è torta di mele se non c'è la cannella. È anche vero però, che a molte persone non piace, quindi sentitevi liberi di ometterla
  2. Se non avete l'estratto di vaniglia potete sostituirlo con i semi di una bacca o con una bustina di vanillina
  3. Se preferite potete imburrare la tortiera e foderarla con la carta da forno. Tuttavia io trovo che questo sistema alteri i tempi di cottura classici delle torte
  4. Questa torta è un dolce che rimarrà umido, sia per il tipo di impasto sia per le mele contenute all'interno. Facendo la prova stecchino, fate solo attenzione che non ci rimanga dell'impasto attaccato. Se dovesse succedere, dovrete cuocerla ancora
  5. Se durante la cottura la superficie della torta dovesse colorarsi troppo, potete coprirla con un foglio di carta stagnola.

4 thoughts on “La mia torta di mele con farina di mandorle, amaretti e cannella

  1. Oggi la provo peccato che di burro ne ho solo 100 Gr sarei quasi tentata di sostituirlo con olio di semi che praticamente uso al.posto del burro x il solito problema di colesterolo però ogni tanto un panetto in frigo ce l ho tu che mi consigli metto i 100 di burro o olio? Ciao

    1. Ciao Annalisa 🙂
      Secondo me una fetta di torta deve essere un piacere, quindi meglio sostituire del tutto il burro con l’olio, giusto per non rovinarsi il momento tanto atteso. 😉
      Magari lo sai già, ma 125 gr di burro vanno sostituiti con 100 gr di olio (di semi o extra vergine) a tua scelta.
      Fammi sapere se ti è piaciuta. 🙂

  2. Oggi l ho provata e ho credo di aver realizzato una delle torte di mele piu buone che abbia mai fatto. Unica cosa.. con le uova sono andata a caso.. ne ho messe 3, perché nella ricetta non è indicato il numero… gli amaretti non li ho messi in compenso i tocchetti di mela che ho messo dentro l impasto, prima li ho fatti ammorbidire in padella con un pochino di burro… e… top del top!

    1. Sono veramente contenta che ti sia piaciuta! 🙂 Questi sono i commenti che ti scaldano il cuore!
      Grazie per la segnalazione sul numero di uova… Effettivamente erano proprio 3. Ho già aggiornato la ricetta! 😉
      Mi piacciono molto anche le variazioni che hai fatto. Anche io non seguo mai alla lettera le ricette e faccio sempre qualche modifica. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *