Dolci

Pancake con farina di avena, banane e sciroppo d’acero

pancake con farina di avena

Mettete una fredda mattina d’inverno come quelle che ci danno il buongiorno nelle ultime settimane. Mettete che è pure domenica e avete più tempo da dedicare alla cucina. Avete voglia di una colazione diversa per iniziare la giornata, che sia allo stesso tempo sana e nutriente.

Ecco allora la ricetta dei pancake con farina di avena, banane e sciroppo d’acero.

Che io sia un’amante dei pancake è cosa risaputa in famiglia, tra gli amici, ma anche tra le pagine di questo blog. In realtà mangerei pancake ogni mattina, se potessi…
Ma sono anche un’amante delle farine e mi piace provarne di diverse, soprattutto quelle che sono meno usate nella cucina di tutti i giorni.

Proprio per questo oggi ho voluto provare la farina di avena per preparare la mia colazione.
L’avena non è di certo una novità sulla tavola del mattino. È infatti contenuta in molti mix di cereali, ma soprattutto nel tedesco muesli. E come dimenticare il porridge inglese, una pappetta a base di acqua e fiocchi d’avena?

Qualche notizia in più sull’avena

Prima di tutto, l’avena è un cereale che l’uomo utilizza per la sua alimentazione e per quella degli animali fin dall’antichità. La sua diffusione, la facilità della coltivazione e le grandi quantità in cui era disponibile, gli ha reso il titolo di “grano dei poveri”, vista anche la somiglianza con il grano tradizionale. Il grano tradizionale, nei tempi passati, era riservato esclusivamente alle fasce più ricche della popolazione, lasciando l’avena al popolo.

In realtà, grazie alle conoscenze moderne, non si può di certo dire che sia un alimento da poveri… Anzi!
Magari qualche signorotto medioevale l’avrebbe preferita al grano tradizionale, sapendo che l’avena contiene il 70% di carboidrati, il 15% di proteine, il 10% di fibre e il 5% di grassi.

L’avena ha molte caratteristiche che la rendono speciale, ma tre sono quelle che la distinguono dagli altri cereali:

  1. i suoi carboidrati sono a lenta digestione in modo da fornire energia a lungo termine al nostro organismo;
  2. il suo elevato contenuto di fibre garantisce il corretto funzionamento del nostro intestino e aiuta la digestione;
  3. è il cereale più ricco di proteine che troviamo in natura.
pancake con farina di avena

Foto da Pixabay

Ma torniamo ai nostri pancake con farina di avena

Per rendere speciali questi pancake ho pensato di aggiungere delle banane a fettine e il mio amatissimo sciroppo d’acero. 🙂

Nel mio blog trovate anche la ricetta dei pancake classici, ma anche una versione alternativa con la zucca e il cioccolato fondente.

E allora, cosa aspettate a provare i pancake con farina d’avena, banane e sciroppo d’acero?
Fatemi sapere se li avete provati e vi sono piaciuti… Se vi va, scattate una foto e condividetela su Instagram o su Facebook con l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 🙂

Stampa

Pancake con Farina di Avena, Banane e Sciroppo d'Acero

Porzioni 4 persone

Ingredienti

Cosa vi serve per la pastella:

  • 200 ml di latte intero
  • 125 g di farina di avena
  • 25 g di burro
  • 15 g di zucchero a velo
  • 2 uova intere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bacca di vaniglia o 15 g di estratto

Cosa vi serve per la guarnizione:

  • 2 banane
  • Sciroppo d’acero q.b

Istruzioni

Iniziate preparando la pastella per pancake:

  1. Iniziate facendo fondere il burro e lasciatelo raffreddare completamente. Dividete quindi gli albumi dai tuorli. Setacciate la farina di avena con il lievito

  2. Mescolate il latte con i tuorli e il burro fuso. Aggiungete la farina di avena e il lievito mescolando, in modo che non si formino grumi

  3. Montate gli albumi a neve morbida con un pizzico di sale e lo zucchero
  4. Unite i due composti e mettete la pastella ottenuta a riposare in frigo per almeno 15 minuti.
    Per ottenere dei pancake più soffici e gustosi, lasciate riposare la pastella in frigo tutta la notte.

Cuocete i pancake:

  1. Ungete una padella con del burro e quando sarà abbastanza calda, versate la pastella con l'aiuto di un mestolino.
    La pastella, a contatto con la padella calda, si solidificherà formando una specie di “frittatina”.
    Quando vedrete comparire delle bollicine sulla superficie del pancake, sarà ora di girarlo

  2. Mettete 3 o 4 pancake su un piatto, aggiungete le banane tagliate a fettine e annaffiateli di sciroppo d’acero.

Note

Qualche piccolo accorgimento, dopo tanti pancake!

Un accorgimento per ottenere dei pancake perfetti è legato a come ungerete la padella con il burro. Io taglio un pezzetto di burro dal panetto e lo avvolgo in una garza sterile e lo passo sulla superficie calda della padella. Così facendo non rischierete di avere pancake unti di burro e che non si bruceranno durante la cottura.

Ti potrebbe interessare anche...

2 Commenti

  • Reply
    Anna
    7 Gennaio 2018 at 13:56

    Super invitanti!! Non amo troppo cucinare ma per dei deliziosi pancake potrei fare l’eccez Di cimentarmi!!

    • Reply
      Anna
      7 Gennaio 2018 at 16:08

      Ti assicuro che sono facilissimi da fare, anche per chi non ama stare troppo ai fornelli! 😉 Se li provi, fammi sapere come hai trovato la ricetta! 🙂

    Lascia un commento