Risotto agli asparagi: come prepararlo in modo perfetto

risotto agli asparagi

Solo da poco ho riscoperto l’amore per gli asparagi, un ortaggio che riempie gli scaffali di fruttivendoli e supermercati in primavera. Ammetto che fino a poco tempo fa li snobbavo e non provavo particolare entusiasmo quando mi proponevano qualcosa a base di asparagi.

In questi anni mi sono ritrovata, mio malgrado e per scelta, ad avere un approccio più consapevole verso quello che mangio; in primis a causa di una leggera intolleranza al lattosio, ma anche per avere più consapevolezza e rispetto verso il pianeta che mi ospita ogni giorno.

Spesso ci dimentichiamo che sulla Terra siamo solo di passaggio. L’idea di lasciare un’impronta positiva per chi verrà dopo di me è una delle cose per cui, nel mio piccolo, cerco di lavorare ogni giorno. Ho approfondito e messo in pratica temi come quello della provenienza del cibo e della stagionalità – dobbiamo proprio mangiare i peperoni o l’anguria a dicembre? – racchiusi all’interno del più grande tema della sostenibilità alimentare e ambientale.

La semplicità passa per le ricette della tradizione che alla fine vengono sempre apprezzate anche da chi condivide con noi un pranzo, una cena, ma anche la colazione.

Dopo queste digressioni “filosofiche”, mi piace ricordare che la bontà sta nelle cose semplici. Spesso, troppo spesso, come food blogger, mi spremo le meningi per creare ricette con ingredienti accostati in modo creativo, dimenticando le basi e quello che in realtà mangio nella mia quotidianità.

Il risotto agli asparagi è un grande classico che, se viene preparato con amore e qualche accortezza, è ancora meglio Ecco tre consigli per un risotto perfetto!

  1. Scegliete degli asparagi di qualità (magari a filiera corta);
  2. Preparate voi stessi il brodo per il risotto, così da non buttare nulla di questo fantastico ortaggio. Qui sotto troverete la mia ricetta del brodo vegetale, in modo che possiate prendere ispirazione;
  3. Il riso che preferisco per il risotto agli asparagi (ma non solo) è di tipo “carnaroli”, tipico di molte zone del nord-est. Di recente ne ho scoperta una varietà molto buona del Delta del Po.

Se al posto del risotto preferite gli asparagi come contorno, vi consiglio di provarli fatti al forno.

Ultimissima cosa poi vi lascio alla ricetta. Provate a mettere il risotto agli asparagi nelle zucchine. Non ve ne pentirete! 😉

Fatemi sapere se anche a voi piace il risotto agli asparagi e come lo preparate… Se vi va, scattate una foto e condividetela su  Instagram, su  Facebook o con un  cinguettio su Twitter usando l’hashtag #LeRicetteDelTegamino.

Buon appetito! 😃

Stampa

Risotto agli Asparagi

Preparazione 20 minuti
Cottura 18 minuti
Tempo totale 38 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 250 g di riso tipo "carnaroli"
  • 1 l di brodo vegetale
  • 6 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato 36 mesi
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 16 asparagi verdi
  • 1/2 cipolla bianca
  • Burro q.b.
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe bianco q.b.

Istruzioni

  1. Lavate gli asparagi sotto acqua corrente e privateli della parte finale (che terrete da parte per preparare il brodo). Tagliate le punte e tenetele da parte. Pelate gli asparagi con l'aiuto di un pela patate

  2. Tritate finemente mezza cipolla e mettetela a soffriggere con 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva e una noce di burro

  3. Tagliate i gambi a rondelle e, quando la cipolla sarà appassita, aggiungeteli al soffritto

  4. Fate rosolare gli asparagi per 10 minuti aggiungendo un pizzico di sale e una spruzzata di pepe (preferibilmente bianco)

  5. A questo punto versate il riso, fatelo tostare a fuoco vivo (facendo attenzione che non si bruci... Può capitare!) e sfumatelo con il vino bianco. Io ho scelto un sauvignon friulano che amo particolarmente

  6. Quando l'alcool del vino sarà evaporato, iniziate a bagnare il riso con il brodo vegetale. Man mano che il brodo verrà assorbito aggiungetene ancora fino ad arrivare a fine cottura (ci vorranno tra i 16 e i 18 minuti)

  7. Mantecate infine con una noce di burro e il Parmigiano. Lasciate riposare il risotto agli asparagi coperto per 5 minuti e servite.

Per preparare un risotto agli asparagi perfetto, il segreto passa anche per il brodo usato per portare a cottura il riso

Chi avrebbe mai pensato che un semplice brodo vegetale facesse la differenza? E invece sì! Anche se usate dei preparati vegetali di ottima qualità (senza glutammato e altri esaltatori del gusto) non ci sono storie: il brodo fatto in casa, fa davvero la differenza.

Nel caso del risotto agli asparagi, provate ad aggiungere anche le parti più dure dell’asparago, in modo da infondere ulteriore sapore al piatto finito.

Ho iniziato a prepararmi da sola il brodo vegetale anche per l’approccio più consapevole di cui sopra, in modo da sprecare il meno possibile di quello che acquisto ogni giorno. La parte più buona degli asparagi è la punta (che sembra un fiore sul punto di sbocciare), ma anche il resto nasconde delle sorprese.

Per il risotto agli asparagi, alla classica base sedano, carote, cipolla e zucchine, io aggiungo sale grosso, curcuma (che dà un pizzico di colore giallo) e la parte finale degli asparagi che è troppo coriacea per essere mangiata.

Stampa

Brodo Vegetale

Preparazione 5 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 35 minuti
Porzioni 1 litro di brodo

Ingredienti

  • 16 asparagi la parte finale
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 zucchina
  • 1/2 cipolla
  • Sale grosso q.b.
  • Curcuma q.b.

Istruzioni

  1. Pulite e tagliate grossolanamente tutte le verdure e mettete in una pentola con 1 litro d'acqua, il sale e la curcuma

  2. Fate bollire per 30 minuti.

Note

Se avanzate del brodo, una volta raffreddato completamente, potete conservarlo in frigorifero in bottiglie di vetro. Potete anche congelarlo usando i sacchetti per fare i cubetti di ghiaccio.

Così facendo non lo sprecherete e sarà sempre pronto all'uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *